La chiesa nascosta

La mostra “La chiesa nascosta” vuole essere un invito alla scoperta o alla riscoperta della Parrocchiale della Natività di Maria Vergine di Trontano, autentico gioiello dell’arte romanica in Ossola.
Attraverso le fotografie di Maria Letizia Panighetti e Ferruccio Sbaffi e le tavole a china di Giorgio Stefanetta si può fissare lo sguardo su particolari non visibili al visitatore occasionale o distratto dalla maestosità della chiesa nel suo insieme.
Le vestigia romaniche presenti nella facciata, nel sottotetto e nella navata principale, preservatisi dai rifacimenti ed ampliamenti successivi, sono testimonianze eloquenti dell’edificio di culto originario.
Di notevole interesse sono anche gli ornamenti che nel corso dei secoli hanno impreziosito la chiesa: gli altari, gli affreschi, i decori, le statue e l’organo.
Anche gli arredi meno appariscenti sono stati valorizzati dall’obbiettivo che ne ha svelato la celata bellezza. Le immagini presentate sono volutamente prive di note esplicative per sollecitare la curiosità di ciascuno ad una ricerca personale che porti a vedere, con occhi nuovi, particolari che l’abitudine e la fretta ci impediscono di cogliere. Ogni pannello è corredato da una piantina dell’edificio che indica l’esatta collocazione del soggetto.
Le due sezioni della mostra sono complementari: con tecniche diverse gli artisti, grazie alla loro sensibilità, ci suggeriscono nuove chiavi di lettura per una più attenta e consapevole osservazione della chiesa e dei suoi tesori.