Pubblicazioni



CORPO CIVICI POMPIERI TRONTANO
D. Borri, M. Salé, M. Borri, F. Sbaffi
Cento anni di storia: dalla Costituzione del Corpo Civici Pompieri all'A.I.B.
Comignago 2011.
Per i cento anni di fondazione del Corpo Civici Pompieri di Trontano, l'A.I.B., suo erede naturale, ha incaricato l'Associzione di ricostruire la storia del gruppo attraverso documenti originali, articoli di giornale, fotografie e testimonianze orali.
Le vicende del Corpo seguono i profondi cambiamenti dell'Italia e, di riflesso, di Trontano dagli inizi del Novecento ai giorni nostri, attraverso le grandi guerre, il fascismo, la nascita e l'affermarsi della Repubblica.


VOTUM FECI GRATIAM RECEPTI
D. Borri, M. Salé, F. Sbaffi.
Gli ex voto nelle parrocchie di Trontano e di Cosasca.
Comignago 2007.

Pubblicazione nata a seguito della mostra "Per Grazia Ricevuta" allestita nell'oratorio di Santa Marta nel settembre 2006, in occasione della quale le tavolette votive delle parrocchie di Trontano e Cosasca, per la prima volta, sono state catalogate, raccolte ed esposte. Gli ex voto sono al tempo stesso testimonianza di fede, in quanto espressione più antica dell'invisibile filo che lega l'uomo al sovrannaturale, e documenti di storia e di costume. Rappresentano, quindi, un fenomeno di grande importanza sotto il profilo religioso, artistico ed antropologico, tre aspetti complementari ed inscindibili.


TERESINA SALE'
1765-1855

Opuscolo presentato in occasione dell'inaugurazione della via intitolata alla benefattrice Teresina Salè di cui si rievoca la vita. Teresina Salè (1878-1922) apparteneva ad una benestante famiglia cosaschese, stimata per la sua generosità verso i bisognosi. Rimasta vedova in giovane età, si dedicò alla realizzazione dell'Asilo Infantile di Cosasca inaugurato nel 1922. Dal 1923 al 1924 "zia Teresina", così era familiarmente chiamata, resse l'asilo rifiutando ogni compenso. Si spense, dopo breve malattia, il 13 novembre 1925, lasciando tutti i suoi beni in favore dell'Asilo Infantile di Cosasca.



SIGNUR IÜTE'M. I URAZIUN DI 'NA VOTA
2009

L'opuscolo raccoglie le preghiere dialettali di Cosasca ed è stato presentato in occasione dell'annuale Festa di S. Lorenzo al pozzo che si tiene nella vecchia chiesa parrocchiale. Con le testimonianze delle persone anziane è stato possibile recuperare una tradizione orale destinata a perdersi. Sono invocazioni semplici, da recitare in precisi momenti della giornata o in occasioni particolari, sia come invocazione per propiziare l'abbondanza del raccolto o la buona salute sia come ringraziamento.


SANTA MARTA
2011

L'antica cappella di Santa Marta si trova in frazione Quarata di Cosasca sulla strada romana che da Beura portava al passaggio della Mizzoccola. Ad unica navata rettangolare, l'edificio è costruito assai rozzamente con muri di pietre connessi con poca calce, ma, all'interno, presenta pregevoli affreschi databili fra la fine del secolo XV e l'inizio del secolo XVI. La tradizione vuole che attorno a questa cappella, detta anche del Lazzaretto, venissero allestite durante il periodo di peste le tende e le capanne degli appestati, i quali, forse, ricevevano aiuto da una confraternita di Santa Marta di cui c’è pure traccia nella tradizione locale.


A B C... le nostre scuole.
Le scuole del Comune di Trontano
2014

Cent'anni di storia delle scuole di Trontano, Cosasca e Paiesco raccontati attraverso documenti d'archivio, testimonianze e fotografie. Il ricco apparato iconografico ritrae generazioni di alunni che si sono succeduti dal primoNovecento agli anni ottanta e offre l'opportunità di ritrovare volti di nonni e bisnonni. Ricerche negli archivi storici locali hanno permesso di ricostruire l'evoluzione delle nostre piccole scuole di paese con uno spaccato di vita quotidiana e l'eco delle grandi vicende storiche. Preziose le testimonianze delle maestre che hanno prestato servizio a Trontano, Cosasca e Paiesco.


  • INDIETRO



  •